Picco Bartolomeo Srl

I nostri primi 50 anni di storia.


La Picco Bartolomeo srl nasce ufficialmente il 20/07/2001 dal conferimento dell’impresa individuale Picco Bartolomeo, costituita in data 01/10/1965 dal Sig. Picco Bartolomeo, tutt’ora in forze alla società in qualità di Presidente del Consiglio di Amministrazione e Direttore Tecnico.

La Picco Bartolomeo effettuava principalmente scavi e  movimenti terra per la realizzazione di condotte acquedottistiche, nonché sistemazione e bonifica di terreni agricoli.

Il grande impulso allo sviluppo dell’attività arriva agli inizi degli anni '80 in seguito all'acquisizione di importanti commesse quali la realizzazione di tutte le opere di movimento terra, condotte acquedottistiche, fognarie e opere stradali per le Case Circondariali di Asti ed Alessandria, e dello stabilimento vetrario di Quarto d'Asti dell'A.V.I.R..

In questa fase di grande vitalità, l'Impresa dà inizio a quella che da sempre è una delle maggiori priorità: il continuo investimento in macchinari, attrezzature ed impianti tecnologici al fine di raggiungere un livello qualitativo dei propri processi produttivi e delle opere sopra gli abituali standard del settore.

Grazie a questa politica aziendale l'impresa gode della credibilità e delle capacità tecniche necessarie ad ampliare ulteriormente il proprio portafoglio lavori, arrivando ad acquisire in subappalto negli anni '90 la realizzazione di tutti i movimenti terra, gli scavi, la formazione del rilevato stradale e delle fondazioni stradali della Tangenziale di Asti e due lotti dell'Autostrada Torino - Savona.

Negli anni 2001/2002 l’azienda pianifica diverse operazioni che si sono poi rivelate fondamentali per rafforzare la propria solidità sia a livello tecnico che a livello organizzativo ed amministrativo:

  • Luglio 2001: costituzione dell’attuale Società a Responsabilità Limitata con conferimento della ditta individuale;
  • Ottobre 2001: Ottenimento dell’Attestazione per l’esecuzione di lavori pubblici SOA (precedentemente la società era iscritta all’Albo Nazionale Costruttori);
  • Maggio 2002: avvio della sperimentazione dell’utilizzo della tecnologia GPS per il rilievo dei terreni, la progettazione e l’automazione delle macchine movimento terra (primo impianto completo installato in Italia). La tangenziale di Villanova d’Asti e successivamente un lotto dell’Autostrada Asti-Cuneo (tratto Castagnito – Neive – Zona dei caselli di Alba) sono stati i primi cantieri  ad essere gestiti con la tecnologia precedentemente descritta
  • Ottobre 2002: Ottenimento della certificazione di Qualità ISO 9001:2001
  • Novembre 2002: Acquisizione ramo d’azienda Picco Costruzioni Sas operante principalmente nell’attività estrattiva

In questo periodo le realizzazioni di lavori pubblici sono state di particolare importanza ma sono stati eseguiti anche lavori per clienti con esigenze specifiche nel campo delle  demolizioni  di edifici civili ed industriali, grazie a capacità tecniche, attrezzature evolute e preparazione nella gestione dei rifiuti provenienti da questo genere di attività.

Tutto ciò ha portato ad ottenere un'attestazione SOA per lavori pubblici comprendente l’edilizia civile e industriale,  la costruzione di strade, autostrade, ponti, ferrovie, acquedotti,fognature e demolizioni,  fino ad arrivare all’ingegneria naturalistica per importi complessivi di Euro 8.263.310,39.

L’impresa ha poi aggiornato la propria certificazione del Sistema Gestione Qualità alla normativa  ISO 9001:2008 nel campo nel movimento terra, costruzione di strade e fognature.

I nostri punti di forza si possono individuare in:

  • individuazione delle specifiche esigenze dei clienti (pubblici e privati)
  • specializzazione in nicchie di mercato (demolizioni di edifici civili ed industriali, operazioni di recupero rifiuti speciali non pericolosi provenienti da attività di costruzione e demolizione (attività autorizzata con D.D.010.04 prot. 9166 del 29/11/2007), trattamenti dei terreni a calce e cemento)
  • fidelizzazione la clientela garantendo esecuzione dei lavori “chiavi in mano”, supportando i clienti prima, durante e dopo l’esecuzione dei lavori attraverso la gestione dei percorso burocratici attraverso la realizzazione di eventuali analisi tecniche, studi di fattibilità, eventuali analisi chimiche sui materiali, geologiche,  attività di topografia, rintracciabilità delle lavorazioni eseguite attraverso l’applicazione del Sistema di Gestione Qualità,…

 

Gli ultimi anni di attività sono stati condizionati da una congiuntura economica particolarmente negativa nel settore delle infrastrutture e del comparto edile in genere che hanno portato alla scelta aziendale di non abbassare il livello qualitativo anche a costo di un ridimensionamento dei principali numeri di bilancio (valore della produzione, costo del personale ed utile).

Questa scelta, possibile solo grazie ad una corretta patrimonializzazione effettuata negli anni precedenti, permette di selezionare i propri committenti evitando il rischio di problemi finanziari (in Italia sia i soggetti pubblici che quelli privati presentano un elevato grado di insolvenza). 

Inoltre la società ha ritenuto opportuno affrontare tale situazione transitoria investendo nel mercato internazionale partecipando alla costituzione di una società in uno dei Paesi Comunitari in maggior crescita, la Polonia (al momento dopo circa 4 anni di attività abbiamo già realizzato in subappalto per  Mostostal  SA e Budimex SA (entrambe i più grandi general contractor operanti in Polonia) i movimenti terra di tre tratti di autostrade (autostrada  A-4 Tarnów-Rzeszów, lotto  Rzeszow Central - Rzezszow East,  lotto Debica Pustynia - Rzeszow Ovest, lotto Rzeszow Ovest – Rzeszow Centro).

 

© 2018 Tutti i diritti riservati.